Ungaro

Nessuno dovrebbe raccontare la storia della casa di moda Emanuel Ungaro senza cominciare dal suo fondatore Emanuel Ungaro.

Dall'età di 5 anni, Emanuel giocava con la macchina da cucire, lo strumento di lavoro di tutta la famiglia. Questa vita di provincia gli ha fornito in seguito la chiave del suo futuro mestiere e gli ha fatto conoscere uno stile di vita che lo ha seguito per tutta la vita, abbracciando la pittura e la musica.

Forte del suo eccezionale talento creativo, Emanuel si trasferisce a Parigi all'età di 22 anni e inizia il suo apprendistato al fianco dello stilista spagnolo Cristobal Balenciaga. Questo periodo gli ha insegnato il rigore, la perfezione e l'eterna ricerca di un ideale nel silenzio richiesto dal Maestro, esigente ma generoso. Nel 1967 decide di trasferire i suoi atelier in Avenue Montaigne. La sede centrale e il flagship store occupano ancora lo stesso edificio haussmaniano. Emanuel Ungaro ha acquisito fama internazionale grazie al suo incredibile senso del colore e al mix di motivi inaspettati, alla purezza delle sue forme e all'insolenza dei dettagli. Oggi la casa Emanuel Ungaro ha un nuovo proprietario. Il marchio è presente su tutti i mercati internazionali: prima di tutto l'Europa, culla del marchio, ma anche gli Stati Uniti e poi il Giappone sono stati conquistati dallo stile del marchio. Poi sono arrivati gli accessori, strumenti essenziali per lo sviluppo del marchio. Questa collezione privilegia forme e dettagli raffinati, sviluppati in modelli destinati all'uomo attivo e moderno, ma legati alla tradizione del lusso Ungaro.

Coronavirus - Impatto

Il nostro stato in tempo reale